1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Articoli

“La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo”, il programma dei riti e delle tradizioni nella città dell’Arcangelo

Per il secondo anno consecutivo l’Amministrazione Comunale di Monte Sant’Angelo presenta un cartellone unico di eventi in occasione de “La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo, i riti e le tradizioni della Settimana Santa nella Città dell’Arcangelo”. In programma: venerdì 11 il “Concerto per l’Addolorata”, lunedì 14 il “Requiem” di Mozart con l’Orchestra di Capitanata e due cori polifonici, martedì 15 la Via Crucis al Santuario Unesco, da giovedì a lunedì i tradizionali riti religiosi, la processione del Venerdì Santo e domenica lo “sparo della Quarantene”.

“Fede, storia, riti e tradizioni tornano a riecheggiare tra i vicoli della città dell’Arcangelo e per il secondo anno abbiamo deciso di proporre un cartellone unico di eventi per agganciarci al programma di promozione turistica regionale ‘La Settimana Santa in Puglia’” – dichiara Antonio di Iasio, Sindaco di Monte Sant’Angelo, che prosegue – “Monte Sant’Angelo quindi, si appresta a rivivere con la consueta ritualità la Settimana Santa, un evento sempre molto sentito dalla popolazione. Un sentito ringraziamento va alle Parrocchie, alle Confraternite e alle associazioni che da anni si prodigano per far vivere con profondo e sacro raccoglimento, sia ai cittadini che ai turisti, i riti e le suggestive tradizioni che conducono alla Santa Pasqua”.

Il programma:

VENERDÌ 11 APRILE, alle ore 20.00, presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi, il “CONCERTO PER L’ADDOLORATA”, musiche sacre eseguite dal Complesso Bandistico “Città di Monte Sant’Angelo” diretto dal M° Marco Destino.

LUNEDÌ 14 APRILE, alle ore 20.00, presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi, il concerto “REQUIEM in Re minore K 626 per soli coro e orchestra” di Wolfgang Amadeus Mozart. L’esecuzione è affidata all’Orchestra di Capitanata diretta da Nicola Marasco, con i solisti Libera Granatiero, Concetta d’Alessandro, Pantaleo Metta, Giuseppe Ranoia e con la presenza del Coro Polifonico “VocInsieme” e del Coro “G. F. Hendel”.

MARTEDÌ 15 APRILE, alle ore 18.00, presso il Santuario di San Michele Arcangelo si terrà la VIA CRUCIS, un percorso che va dalla Grotta, e, attraverso la scalinata angioina, porta all’Atrio superiore della Basilica. Al termine avrà luogo la Santa Messa.

GIOVEDÌ 17 APRILE, dalle ore 17.00, la “VISITA AI SEPOLCRI” e presso la Chiesa di San Benedetto il rito del “Grano del sepolcro”, dove gli “odori” preparati con la frutta messa lentamente a bollire in vino bianco creano un’atmosfera veramente unica.

VENERDÌ 18 APRILE, presso la Chiesa di San Benedetto, una secolare funzione pre-conciliare in Latino che affonda le sue radici nelle tradizioni monastiche delle abbazie benedettine, l’ ‘Ufficio delle tenebre’. Alle ore 09.30 il rito delle lamentazioni e al termine, alle ore 11.30, i suggestivi riti del “Miserere” e del “Terremoto”, dove i confratelli si prostrano a terra mentre echeggiano le note del Miserere dopo il quale, allo spegnersi di una candela che simboleggia la morte del Redentore, tutti producono un cupo rumore percuotendo i banchi della chiesa, aiutati anche dal suono gracchiante delle “bàttole” (conosciute come le “tròzzele”) come per riprodurre lo sconvolgimento della natura alla morte del Redentore.

Alle ore 18.30 uno degli appuntamenti più sentiti e attesi: dalla Chiesa di San Francesco D’Assisi muoverà la PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO.

DOMENICA 20 APRILE, alle ore 20.30, in Corso Vittorio Emanuele, il tradizionale “SPARO DELLA QUARANTENE”, manifestazione promossa dal 2005 dall’Associazione “Insieme Per…”. Il rito della “quarantene” affonda la sua origine nei riti propiziatori, purificatori e divinatori del mondo pre-ellenico, che, a loro volta, si richiamano alla mitologia. Il pupazzo appeso era, infatti, un “oscillante”, che, esposto all’azione del vento, aveva la funzione di allontanare gli spiriti malefici.

LUNEDÌ 21 APRILE, alle ore 10.00, dalla Parrocchia di Santa Maria Maggiore partirà la PROCESSIONE DELLA STATUA DELLA MADONNA DEGLI ANGELI. Alle 11.00 la Santa Messa presso la Chiesa della Madonna degli Angeli e alle ore 12.00 la Statua ritorna in processione per essere posta presso la Chiesa dei Cappuccini.

“La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo” è promossa dall’Assessorato al Turismo della Città di Monte Sant’Angelo in partenariato con “La Settimana Santa in Puglia”, in collaborazione con le Parrocchie, la Confraternita della Morte, la Confraternita della Trinità, la Confraternita di Sant’Antonio Abate, l’Associazione “Insieme Per…” e il Complesso Bandistico “Città di Monte Sant’Angelo”.

Un programma ricco di eventi, riti e tradizioni che, dal sacro al profano, fanno rivivere intense emozioni e suggestioni nella Città dell’Arcangelo.

locandina web Settimana Santa a Monte SantAngelo