1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Articoli

Monte Sant’Angelo celebra l’International Jazz Day dell’Unesco con Servillo-Girotto-Mangalavite

Giovedì 30 aprile si celebra la quarta edizione dell’International Jazz Day proclamato dall’UNESCO, l'evento-tributo alla musica di origine afroamericana che nel novembre 2011 è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall’UNESCO. Da allora, infatti, ogni 30 aprile si celebra in tutto il mondo il "Jazzday", ovvero una serie di eventi svolti per rendere onore ai valori culturali e sociali di questo genere musicale. A Monte Sant’Angelo il JazzDay si celebra con l’anteprima nazionale dell’ultimo lavoro del trio formato da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite. L’appuntamento rappresenta l’anteprima della seconda edizione della Settimana della Cultura e dell’Unesco (5-10 maggio).

Per il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Antonio di Iasio, l’appuntamento con il JazzDay è – “un altro importante tassello che si inserisce all’interno di una programmazione culturale che mira sempre più alla grande qualità”.

“Con il JazzDay inauguriamo il cartellone degli eventi dedicati all’Unesco: dopo il 30 aprile, proseguiamo con la seconda edizione della Settimana della Cultura e dell’Unesco, dal 5 al 10 maggio, per concludere, a fine giugno, con la terza edizione della GiornataUnesco” – spiega Giuseppe Ciuffreda, Assessore ai beni e alle attività culturali della Città di Monte Sant’Angelo. Gli fa eco l’Assessore al turismo, Michele Ferosi: “Il grande lavoro di promozione del brand lo attuiamo anche con questi grandi eventi di portata nazionale”.

“PARIENTES”, ANTEPRIMA NAZIONALE A MONTE SANT’ANGELO - Dopo 6 anni dall’ultima fortunata uscita discografica (“Futbol”), il trio Servillo-Girotto-Mangalvite presenta il nuovo album ed allarga la personale ricerca musicale e letteraria.

PARIENTES è un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell'immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa; è un arco che si tende fra le sponde e nel tempo.

Nascono, così, avventure d’amore, ricordi, intrecci sentimentali, e tra una milonga, un tango, una cumbia, emergono storie di vita vissuta, di fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di legalità e delinquenza, e, perché no, di tradizioni culinarie da esportare e mantenere come tratto imprescindibile e distintivo di una comunità.

I gruppi familiari, piccoli o grandi che siano, si rivelano custodi di un’umanità unica e universale. I “tanos” (diminutivo di “napoletanos”) son divenuti andini e viceversa, dando vita al nuovo che sa sempre di antico. PARIENTES, con le intense musiche e le parole pregne di gesti e storie, è per chi tiene il fuoco nell’anima, per chi odia e non lo dice mai, per chi ha l’amore negli occhi e il sole nel petto, ma si limita a ballare la vita con carisma e mistero.

L’evento è promosso dagli Assessorati alla Cultura e al Turismo della Città di Monte Sant’Angelo, dal Parco Nazionale del Gargano, dall’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, dalla Pro Loco di Monte Sant’Angelo, dall’Associazione Italia Langobardorum e da Pugliapromozione. Ingresso gratuito.

Appuntamento, quindi, a giovedì 30 aprile 2015, ore 20.30, Auditorium delle Clarisse, ingresso gratuito. 

#JazzDay #SettimanaUnesco2015 www.montesantangelo.it

Servillo Girotto Mangalavite